Progetto HAARP (Parte I)

HAARP. Questa sigla, apparentemente innocua, nasconde il nome di un colossale nonché pericolosissimo progetto militare; progetto che si occupa di studiare e sperimentare la più potente arma geofisica mai costruita e messa in funzione dall’uomo: l’ High-Frequency Active Auroral Research Program.

L’esperienza ci ha consentito di appprendere che l’unica cosa veramente certa è il dubbio; quindi nemmeno dal punto di vista storico possiamo vantare informazioni coerenti e precise; la versione ufficiale ci racconta che nel 1937 Tesla mise a punto un sofisticato progetto riguardante una tecnologia d’armamento militare denominata “The Shield” ossia “Lo Scudo”.

Il progetto faceva riferimento all’utilizzo di raggi detti “raggi della morte”, capaci di raggiungere i 320 km di distanza.

Il progetto era nato con scopo esclusivamente difensivo; infatti avrebbe dovuto essere in grado di fermare qualsiasi aeromobile nemico.

I documenti relativi al progetto non furono però mai stati pubblicati ma vennero sequestrati dopo la sua morte, molto probabilmente dall’FBI.

Tra le versioni ufficiose ne troviamo però una molto interessante; pare infatti che già nel 1889 Tesla stesse conducendo degli studi che lo avrebbero poi portato a progettare l’HAARP; ma ciò che veramente appare curioso in questa versione dei fatti è che sembra che nel 1905 lo stesso Tesla ne ordinò la costruzione a Wardenclyffe, Long Island a New York.

Questa seconda versione storica non appare così incredibile se pensiamo che già nel 1976 l’Unione Sovietica azzardava l’ipotesi che gli Stati Uniti possedessero una tecnologia che permetteva loro di sfruttare l’energia elettromagnetica al fine di modificare il clima di Europa e Asia.

Tra il 1983 e il 1984 l’ARCO (una delle maggiori compagnie petrolifere degli USA fino al 2000, quando venne acquistata dalla BP) contattò il fisico statunitense Bernard Eastlund al quale commissionò l’elaborazione di un particolare progetto basato sugli studi di Tesla e, più in particolare, basato sul sistema “The Shield”.

Eastland lavorò a lungo al progetto analizzando e studiando con attenta peculiarità gli appunti di Tesla fino a quando non riuscì a portare a termine il progetto.

Il 10 gennaio del 1985 Eastland presentò la documentazione necessaria per ottenere il brevetto che venne rilasciato l’11 agosto del 1987 (US Patent n° 4,686,605 – testo integrale http://www.freepatentsonline.com/4686605.pdf – noterete che il brevetto non è stato assegnato a Eastland, che ne risulta comunque l’inventore, ma ad APTI Inc.)

 


Nikola Tesla

Bernard Eastlund

 

Dalla teoria si passò dunque alla pratica; l’ARCO organizzò alcune riunioni alle quali furono invitati alcuni fra i maggiori esponenti dell’Air Force e della Marina Militare statunitensi per discutere del progetto e immediatamente l’APTI Inc. venne incaricata della costruzione e dell’installazione del sistema HAARP (all’epoca APTI era di proprietà di Raytheon fu successivamente venduta a BAE).

Da svariate fonti attendibili risulta che alla fine del 1994 il progetto Haarp era cominciato.

– Shadhe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *